09 mag 2009

Auto Compiacimento

Mettere in valigia il Nikpod II, le chiavi di casa e altra roba imprecisata per fare volume;

Dare un ultimo sguardo commosso all'arredamento;

Entrare in macchina e perdere 10 minuti per la scelta del primo cd da sentire;

Citare scaramanticamente il "Gruppo Vacanze Piemonte" mentre si accende il motore;

Milano che inizia la sua serata, mentre tu sei diretto verso il "Liberi Tutti" di Melegnano;

Canticchiare "Una gita sul Po" mentre si percorre il ponte all'altezza di Piacenza;

La falsa esultanza ogni volta che si passa da una regione all'altra;

La prima sosta a Bologna per mangiare, col dubbio tra Icaro e Rustichella che ti assale;

I primi sintomi di assopimento, che non t'impediscono di rispondere stoicamente di no quando ti viene chiesto di mettere un po' di radio;

Ravenna, poi Rimini e Riccione: il primo mare;

Ancona e il mix caffeina-nicotina-taurina per tirare almeno fino a Pescara;

La Puglia che ti accoglie col lago di Lesina;

Foggia: ormai ci sei quasi. L'alba sul mare alla tua sinistra, gli ulivi alla tua destra;

Bari, uscita 11. Lodare il San Nicola con una cadenza volutamente esagerata. Puntare la grande N;

Partire sgasando dall'ultimo incrocio che ti separa dalla meta;

Casa. La mamma, i cani, il fratellame. Odore di caffè. Telefonare al Vecchio per chiedergli quando passerà a mostrarti i bicipiti. La stanchezza che ti monta addosso di colpo.

Il divano. Occhi socchiusi.

Dissolvenza.

0 commenti: